Cancer de prostată

American urological association prostate cancer screening guidelines. Ai fost blocat(ă) temporar

Grado 5: altamente indifferenziato cellule infiltranti Un'appropriata definizione del grado di malignità del tumore è di importanza fondamentale, in quanto è uno dei fattori utilizzati per guidare le scelte terapeutiche.

casadeculturacluj.ro - Full Text Journal Articles by Author Laura Mazilu (Page 1)

Terapia La terapia del carcinoma prostatico può comprendere: l'osservazione in assenza di trattamento, la chirurgiala radioterapiagli ultrasuoni focalizzati ad alta intensità HIFUla chemioterapiala criochirurgiala terapia ormonale, o una combinazione di queste. La scelta dell'opzione migliore dipende dallo stadio della malattia, dal punteggio secondo la scala Gleason, e dai livelli di PSA. Altri fattori importanti sono l'età del paziente, il suo stato generale, e il suo pensiero riguardo alla terapia proposta e agli eventuali effetti collaterali.

Poiché tutte le terapie possono indurre significativi effetti collateralicome le disfunzione erettile e l'incontinenza urinaria, discutere col paziente american urological association prostate cancer screening guidelines la possibile terapia spesso aiuta a bilanciare gli obiettivi terapeutici coi rischi di alterazione dello stile di vita. La terapia ormonale e la chemioterapia sono spesso riservate ai casi in cui la malattia si è estesa esternamente alla prostata; tuttavia esistono delle eccezioni: la radioterapia può essere impiegata per alcuni tumori in fase avanzata, e la terapia ormonale per alcuni in fase precoce.

La crioterapiala terapia ormonale e la chemioterapia possono inoltre essere utilizzate se il trattamento iniziale fallisce e il tumore progredisce. Spesso vi si ricorre quando si riscontra, in pazienti anziani, un tumore in stadio precoce ea crescita lenta. Può essere consigliabile anche quando i rischi connessi alla chirurgia, alla radioterapia, o alla terapia ormonale sopravanzino i possibili benefici. Si possono intraprendere gli altri trattamenti se si manifestano sintomi, o se appaiono indizi di un'accelerazione nella crescita del tumore.

La maggioranza degli uomini che optano per l'osservazione di tumori in stadi precoci vanno incontro alla possibilità di manifestare segni di progressione del tumore, ed entro tre anni hanno necessità di intraprendere una terapia.

I problemi di salute connessi all'avanzare dell'età durante il periodo di osservazione possono anch'essi complicare la chirurgia e la radioterapia. Il tipo più comune è la prostatectomia retropubica radicalein cui si rimuove la prostata tramite un'incisione addominale. Un altro tipo è la prostatectomia perineale radicalein cui l'incisione è praticata a livello del perineola regione fra lo scroto e l' ano. I nervi deputati all'erezione e alla minzione sono immediatamente adiacenti alla prostata, per cui le complicazioni più importanti sono l' incontinenza urinaria e l' impotenza.

tratamentul prostatitei cu metoda su jok anecdotă bunicul s-a îmbolnăvit de prostatita

L'impotenza è anch'essa un problema comune: sebbene la sensibilità sul pene e la capacità di raggiungere l' orgasmo rimangano intatte, l'erezione e l'eiaculazione sono spesso compromesse; farmaci come il sildenafil Viagrail tadalafil Cialiso il vardenafil Levitra possono ristabilire un certo grado di potenza. In alcuni uomini con tumori più piccoli, una tecnica chirurgica meno invasiva può essere d'aiuto per evitare queste complicazioni.

Tuttavia cicli di terapia ormonale prima della chirurgia possono migliorare le percentuali di successo, e sono correntemente oggetto di studio [96]. La chirurgia può essere intrapresa anche quando il tumore non risponde alla radioterapia, tuttavia, poiché le radiazioni causano modifiche dei tessuti, in questa situazione aumentano i rischi di complicazioni. La resezione transuretrale della prostata è una procedura chirurgica messa in atto quando l' uretra è ostruita a causa dell'ingrossamento prostatico; generalmente è riservata alle malattie prostatiche benigne e non è intesa come trattamento definitivo del tumore.

Depistarea cancerului de prostată: este recomandat? - Prostata

Consiste nell'inserimento nell'uretra di un piccolo endoscopiotramite il quale, con apposito strumento, si taglia via la parte di prostata che occlude il lume. Radioterapia La radioterapia utilizza i raggi X per uccidere le cellule tumorali; i raggi X american urological association prostate cancer screening guidelines un genere di radiazione ionizzante in grado di danneggiare o distruggere il DNA delle cellule in crescita.

Due differenti tipi di radioterapia sono utilizzati nel trattamento del carcinoma prostatico: la radioterapia a fascio esterno e la brachiterapia. La radioterapia a fascio esterno utilizza un acceleratore lineare per produrre raggi X ad alta energia che vengono raggruppati in un fascio diretto contro la prostata.

Una tecnica chiamata Radioterapia a Intensità Modulata IMRT può essere utilizzata per adattare il fascio radiante alla forma del tumore, permettendo di somministrare dosi maggiori con minor danno per la vescica e il retto.

prostatita cauza aparitiei miros neplăcut cu prostatita

La radioterapia a fascio esterno viene in genere somministrata per diverse settimane, con visite giornaliere ai centri di radioterapia. Questi semi emettono radiazioni ionizzanti a bassa energia, in grado di percorrere solo una breve distanza; sono permanenti ma non comportano rischi di emissioni all'esterno.

Recomandări detaliate în acest sens sunt prezentate în articolele: Slăbitul și controlul greutății, recomandări argumentate științific 6 Nu există nicio îndoială că fumatul este principalul factor de dezvoltare a cancerului pulmonar, din cauza căruia decedează aproape de 10 ori mai mulți bărbați decât de cancer de prostată. În plus, fumatul este principalul factor de apariție a bolii pulmonare obstructive cronice — care ocupă al treilea loc în lista cauzelor de mortalitate în rândul adulților — și un important factor în apariția maladiilor cardiovasculare — principala cauză de deces în rândul adulților. Cel mai probabil, între fumat și apariția cancerului de prostată nu există o legătură puternică, însă, ca și în cazul excesului ponderal, bărbații fumători au un risc ceva mai înalt de deces din cauza cancerului de prostată.

La radioterapia è di uso comune nel trattamento del carcinoma prostatico. Può essere utilizzata al posto della chirurgia nei tumori in fase precoce, così come in quelli in fase avanzata per trattare le dolorose metastasi ossee; può essere associata alla terapia ormonale per i casi a rischio intermedio, quando la radioterapia da sola ha meno probabilità di essere risolutiva.

Alcuni oncologi associano radioterapia a fascio esterno e la brachiterapia per casi con rischio da intermedio a elevato. Uno studio ha mostrato che l'associazione di sei mesi di terapia soppressiva con androgeni e radioterapia a fascio esterno ha aumentato la sopravvivenza, in confronto con la sola radioterapia, in pazienti con tumore prostatico localizzato. Applicazioni meno comuni per la radioterapia si hanno quando il tumore comprime il midollo spinaleo talvolta dopo la chirurgia, quando il tumore per esempio si trova nelle vescicole seminali, nei linfonodi, al di fuori della capsula prostatica, o ai margini della biopsia.

La radioterapia viene spesso utilizzata per quei pazienti in cui lo stato di salute aumenta il rischio chirurgico.

  •  Скажи мне, что происходит, - потребовал .
  • Adenoma prostatico misure
  • Prostatita la bărbați cu remedii populare
  • Cancer de prostată
  • Жена отказывает ему… ну, вы понимаете.
  • Forumul durerii prostatitei cronice

Sembra in grado di curare i piccoli tumori confinati alla prostata quasi quanto la chirurgia. Tuttavia, alalcune questioni rimangono irrisolte, ossia se le radiazioni debbano essere somministrate al resto della pelviquale debba essere la dose assorbitae la terapia ormonale debba essere effettuata contemporaneamente.

Gli effetti collaterali della radioterapia possono presentarsi dopo poche settimane dall'inizio del trattamento.

Entrambi i tipi di radioterapia possono causare diarrea e sanguinamento gastrointestinale dovuti a una proctite da radiazioni, così come incontinenza urinaria e impotenza. I sintomi tendono a migliorare nel corso del tempo. È meno invasivo della prostatectomia radicale, e richiede meno frequentemente l' anestesia generale.

  • Andreny Karoly nr.
  • Simptome de prostatita și tratamente
  • Patrunjel pentru prostatita
  • ‪Silke Gillessen‬ - ‪Google Academic‬
  • Depistarea cancerului de prostată: este recomandat?
  • Diagnosticul simptomelor prostatitei cronice

Sotto guida ecografica vengono inserite delle barrette metalliche attraverso la cute del perineo sino alla prostata. L'acqua contenuta nelle cellule della prostata congela e le cellule muoiono.

L'uretra viene protetta dal freddo con un catetere Foley riempito di acqua calda. Quando utilizzata come trattamento iniziale, la criochirurgia non ha l'efficacia della chirurgia tradizionale o della radioterapia, [] tuttavia è potenzialmente preferibile alla prostatectomia radicale nel caso di recidive tumorali dopo radioterapia. Terapia ormonale Terapia ormonale in corso di tumore della prostata.

Il diagramma mostra i differenti organi testo violettogli ormoni testo e frecce nereei trattamenti testo e frecce rosse importanti nella terapia ormonale. La terapia ormonale utilizza i farmaci o prostata screening region skåne chirurgia per impedire alle cellule tumorali della prostata di assumere diidrotestosterone DHTun ormone prodotto dai testicoli e dalla prostata stessa, e necessario alla maggioranza dei tumori per accrescersi.

Bloccare il DHT spesso fa sì che il tumore smetta di crescere e anche diminuisca di volume. Tuttavia la terapia ormonale di rado è curativa, perché il tumore di solito sviluppa resistenza nell'arco di uno o due anni. La terapia ormonale è dunque di solito impiegata quando il tumore si è espanso oltre la prostata; può impiegarsi anche in alcuni pazienti sottoposti a radioterapia o chirurgia per prevenire recidive. Il GnRH stimola l'ipofisi a produrre ormone luteinizzante LHil quale fa produrre ai testicoli testosterone.

Infine il testosterone dei testicoli e il deidroepiandrosterone dai surreni stimolano la prostata a produrre più DHT. La terapia ormonale può ridurre american urological association prostate cancer screening guidelines livelli di DHT interrompendo questo percorso in qualche punto.

Esistono varie forme di terapia ormonale: L' orchiectomia è la rimozione chirurgica dei testicoli. Poiché i testicoli producono la maggioranza del testosterone, dopo l'orchiectomia i livelli di testosterone cadono. Gli antiandrogeni sono farmaci come la flutamidebicalutamidenilutamidee il ciproterone acetato che bloccano direttamente l'azione del testosterone e del DHT all'interno delle cellule tumorali.

Cancer de prostată

I farmaci bloccanti la produzione di androgeni nei surreni, come il DHEAcomprendono il ketoconazolo e l' amminoglutetimide. L'azione del GnRH può essere interrotta in due modi. Gli antagonisti del GnRH sopprimono direttamente la produzione del GnRH, mentre gli agonisti del GnRH agiscono con una downregulation dopo un iniziale effetto stimolante. Degarelix e abarelix sono esempi di GnRH-antagonisti, mentre gli agonisti comprendono la leuprolidela goserelinala triptorelinae la buserelina.

Inizialmente questi farmaci aumentano la produzione di LH, tuttavia, poiché la somministrazione del farmaco non segue il ritmo giornaliero di produzione dell'ormone, i livelli di LH e GnRH decrescono dopo poche settimane.

Nonostante i loro elevati costi, i GnRH-agonisti sono scelti più spesso dell'orchiectomia per ragioni estetiche ed emotive. Sebbene l'orchiectomia sia una chirurgia a basso rischio, l'aspetto psicologico della rimozione dei testicoli può essere significativo. Il american urological association prostate cancer screening guidelines di testosterone può anche causare vampateaumento di peso, calo della libidoginecomastiaimpotenza e osteoporosi.

I GnRH-agonisti possono causare gli stessi effetti dell'orchiectomia ma sintomi peggiori all'inizio del trattamento; quando vi si ricorre in prima istanza l'impennata nei livelli di testosterone causa aumento american urological association prostate cancer screening guidelines dolore dalle metastasi ossee, così spesso vi si accompagnano gli antiandrogeni per mitigarne questi effetti collaterali.

Gli estrogeni non si usano comunemente, perché aumentano il rischio di malattie cardiovascolari, e trombosi. Gli antiandrogeni non causano in genere impotenza e danno luogo a minore perdita di massa muscolare e densità ossea.

Il chetoconazolo può causare danni epatici con l'uso prolungato, e l'amminoglutetimide rash cutaneo. Recidiva biochimica Per recidiva biochimica si intende un innalzamento dei valori di PSA successivo alla prostatectomia radicale che, essendo prodotto dalle cellule neoplastiche, sfaturi cu experiență pentru prostatita una ripresa della crescita tumorale.

In questo caso TAC, scintigrafia o altri esame di imaging sono poco utili in quanto le recidive sono spesso di piccole dimensioni e quindi non rilevabili con questi mezzi. Carcinoma della prostata resistente alla castrazione Il carcinoma della prostata american urological association prostate cancer screening guidelines progredire con aumento del PSA, comparsa o progressione delle metastasi durante o dopo la terapia ormonale classica. Si parla in questi casi di carcinoma della prostata resistente alla american urological association prostate cancer screening guidelines.

In questa fase di malattia il tumore è in grado di crescere e progredire anche in presenza di basse dosi di testosterone circolante. Cure palliative Una cura palliativa per i tumori prostatici in fase avanzata è rivolta al migliorare la qualità della vita attenuando i sintomi delle metastasi. La chemioterapia può utilizzarsi per ridurre la progressione della malattia e procrastinarne i sintomi. L'utilizzo della radioterapia in pazienti con metastasi di carcinoma prostatico refrattarie alla terapia ormonale.

La radioterapia a fascio esterno diretta sulle metastasi ossee assicura una diminuzione del dolore ed è indicata in caso di lesioni isolate, mentre la terapia radiometabolica è impiegabile nella palliazione della malattia ossea secondaria più diffusa [] [] Prognosi Nelle società occidentali i tassi di tumori della prostata sono più elevati, e le prognosi più sfavorevoli che nel resto del mondo.

Molti dei fattori di rischio sono maggiormente presenti in Occidente, tra cui la maggior durata di vita e il consumo di grassi animali. Inoltre, dove sono più accessibili american urological association prostate cancer screening guidelines programmi di screening, v'è un maggior tasso di diagnosi.

In generale maggiore il grado e lo se coace atunci când urinează la bărbați peggiore è la prognosi.

Depistarea cancerului de prostată: este recomandat?

Si può ricorrere ad algoritmi per calcolare il rischio stimato in un determinato paziente. Le predizioni sono basate sull'esperienza su ampi gruppi di pazienti affetti da tumori in vari stadi. Diversi farmaci e vitamine possono anch'essi aiutare nella prevenzione: due supplementi dietetici, la vitamina E e il selenio ; così gli estrogeni ricavati dalla soia metotrexat și prostatita altre fonti vegetali fitoestrogeni.

Il toremifenemodulatore selettivo dei recettori per gli american urological association prostate cancer screening guidelines, si è dimostrato promettente in test preliminari, [] così come due farmaci in grado di bloccare la conversione del testosterone in diidrotestosteronela finasteride [] e la dutasteride.

Altri studi, tuttavia: [] non rilevano un'associazione significativa tra i due fattori. Una differenza chiave può essere che questi precedenti studi definivano l'attività sessuale come il rapporto sessuale, mentre quelli più recenti si sono concentrati più sul numero di eiaculazioni avvenute con o senza rapporti sessuali.

Tuttavia, la frequenza di eiaculazione alta è correlata a diminuzione del rischio totale di cancro alla prostata".

retentie urinara tratament medicamentos cancer de prostata cu metastaze osoase

L' abstract della relazione ha concluso che: "I nostri risultati suggeriscono che la frequenza di eiaculazione non è correlata a un aumento del rischio di cancro alla prostata".